Solo arredo e ristrutturazione leggera a confronto

Solo arredo e ristrutturazione leggera a confronto. Lo sviluppo di due ipotesi progettuali alternative per valutare al meglio il rapporto costi-benefici prima di cominciare i lavori.

L’appartamento è appena stato acquistato e ha bisogno di essere rinnovato, ma le spese da affrontare sono parecchie.
Abbiamo perciò sviluppato due ipotesi alternative. Così da individuare vantaggi e svantaggi, a seconda del tipo di investimento che la cliente vorrà affrontare.

Puoi vedere questo progetto qui.
Puoi vedere tutti i nostri progetti qui.

Nella prima ipotesi, i lavori edilizi sono minimi: ci si limita alla demolizione della parete di separazione tra tinello e cucinotto. Viene ribassato il soffitto del disimpegno, in modo tale da poterlo riproporzionare e installare l’illuminazione con faretti. Al di là del rifacimento degli impianti, quindi, le proposte si concentrano sull’arredo.

In corridoio, si modifica l’armadio a muro esistente, creando un guardaroba all’ingresso e un mobiletto svuotatasche per nascondere le tubazioni ora in vista.
Nel bagno, si sostituisce la vasca esistente con un box doccia. Volendo, si può creare una nicchia, da chiudere con una tendina a rullo o alla veneziana, per nascondere lavatrice e boiler.
Nel living, si sfrutta la nicchia del cucinotto per allestire una zona cottura con penisola e tavolo snack.
La stanza da letto rimane molto grande e quindi si può inserire una zona scrivania per eventuali momenti di privacy.

Nella seconda soluzione, l’intervento prevede la modifica di alcune partizioni murarie. Gli impianti saranno adeguati e vengono sostituiti pavimentazione e infissi interni.

Non potendo accorciare il lungo corridoio, si preferisce allargarlo in modo da poterlo sfruttare meglio. Si inserisce un mobile contenitivo in nicchia, che ospita anche il guardaroba.
L’armadiatura in legno all’ingresso viene eliminata, ma si prevede una controparete ispezionabile per nascondere i contatori e le tubazioni in vista.
La zona di servizio viene riproporzionata, creando un comodo antibagno dove realizzare una vera e propria zona lavanderia con lavatrice, asciugatrice, boiler e ripiani da una parte, scarpiera e stendino a soffitto dall’altra. Il bagno ospita una doccia ampia e finestrata.
Nella zona giorno, il cui ingresso ampliato accoglie il visitatore, la funzione relax e quella pranzo sono funzionalmente distinte.
L’angolo cottura in nicchia è nascosto alla vista e di facile allestimento.
La camera, più piccola e dall’accesso riservato, rimane comunque in grado di ospitare un letto matrimoniale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.